Sostituire gli pneumatici estivi 2024,quando e perchè cambiarli per non incorrere in sanzioni

Quando fare quindi il cambio gomme?

Sostituire gli pneumatici estivi 2024,quando e perchè cambiarli per non incorrere a sansioni Dobbiamo già pensare al cambio gomme invernali per la stagione 2024: ecco quando va fatto, perché va fatto e quanto costa la sostituzione. La stagione estiva è alle porte e anche le nostre auto hanno bisogno di un cambio  si tratta di un passaggio non obbligatorio, ma comunque importante, soprattutto se si abita in certe zone dove le temperature sono più fredde. L’alternativa alle gomme invernali è quella di montare catene da neve. Ora andremo a vedere quando va fatto il cambio gomme invernali, a cosa serve e perché va fatto, quanto costa, cosa dice la normativa e quali sono le sanzioni applicate per chi non è in regola.Le temperature aumentano di giorno in giorno e le gomme invernali diventano meno efficienti e vanno sostituite.

Cambio gomme estive 2024: quando farlo?

La legge prevede che il cambio gomme invernali va fatto per il periodo compreso tra il 15 novembre 2023 e fino al 15 aprile 2024.

A cosa servono gli pneumatici estivi?

Gli pneumatici estivi offrono prestazioni migliori su tutti i fronti durante i mesi estivi. Hanno una mescola dura che si ammorbidisce con le temperature più miti, per potersi adattare sia a fondi asciutti che a fondi bagnati. Hanno una mescola leggermente più dura, che aiuta lo pneumatico a resistere meglio alle alte temperatura che può raggiungere l’asfalto. Tendenzialmente, quindi, gli pneumatici estivi rendono al meglio quando la temperatura atmosferica supera i 10 °C. Questo non significa che le ruote estive non siano in grado di fronteggiare un clima tipicamente invernale Il disegno del battistrada, appositamente studiato per condizioni di temperatura elevata, ma di maltempo, prevede una o più scanalature trasversali, che consentono allo pneumatico di espellere comunque un buon quantitativo di acqua al fine di prevenire l’effetto aquaplaning

Cosa succede se l’auto non ha le gomme estive?

MULTE E SANZIONI Le sanzioni possono essere applicate a tutti gli automobilisti che, a partire dal 15 novembre e fino al 15 aprile, non avranno montato le gomme invernali o non terranno le catene da neve in auto sulle strade dove è previsto l’obbligo. Nei centri abitati, per chi non rispetta l’obbligo, la sanzione pecuniaria parte da 41 euro e arriva fino a 168 euro. Fuori dai centri abitati, la sanzione minima ammonta a 84 euro, fino a un massimo di 335 euro. Oltre alla multa, la sanzione prevede anche la decurtazione di 3 punti dalla patente di guida

Che differenza c’è tra pneumatici estivi e pneumatici invernali?

La particolarità è che I pneumatici estivi e gli invernali sono da determinare nel battistrada. Nei primi ha tasselli molto grossi , senza intagli, così da risultare rigidi e trasmettere senza ritardi i comandi dello sterzo. Le gomme invernali, invece, si riconoscono a colpo d’occhio perché la scolpitura è disseminata di lamelle, i sottili intagli che formano così numerosissimi spigoli che fanno presa sulla neve. Non si distingue a vista, invece, la mescola, che è più morbida rispetto a quella dei battistrada estivi e, soprattutto, si mantiene elastica anche alle basse temperature, conservando una buona aderenza. Ecco perchè le gomme invernali sono anche dette “termiche”. L’unione di un battistrada ricco di lamelle e più spesso (si può arrivare a quasi 10 mm, contro i 7-8 delle estive) con la mescola più morbida fa sì che i pneumatici invernali siano più efficaci degli estivi non solo sulla neve, ma anche in tutte le condizioni in cui la temperatura ambiente è bassa (al di sotto dei 7°C) e l’asfalto sia umido o bagnato.

Recensioni.

Invia Risposta

NEGX
Logo
Confronta Prezzi
  • Total (0)
Confronta
0